Top

Come costruire la tua prima App

Smartphone apps infographics

Come costruire la tua prima App

Vedendo le milioni di applicazioni che girano su IOS e Android, tutti, almeno una volta, ci siamo chiesti se fossimo in grado di realizzare un’app autonomamente, senza grandi competenze e conoscenze di linguaggi di programmazione.

app

Creare un’applicazione può essere sia uno sfizio, per mettersi alla prova, sia un’esigenza professionale. Sono sempre di più infatti le opportunità lavorative che richiedono la capacità di gestire applicazioni per dispositivi Mobile.

Il primo metodo è quello di creare la vostra App seguendo questi semplici consigli e di rivolgervi ad un programmatore solo per la parte di realizzazione finale. Il secondo, utilizzando semplici tool online, vi permetterà di avere forse meno possibilità di scelta, ma di realizzare in piena autonomia il frutto del vostro ingegno!

Ecco i semplici passi da seguire nel primo caso:

1) Avere un’idea

L’idea di partenza non deve essere per forza innovativa ed originale, è possibile anche pensare ad applicazioni esistenti e a funzioni mancanti che le renderebbero perfette. Inoltre spesso si può partire da necessità personali. Di cosa avreste bisogno?

2) Iniziare a disegnare

L’immagine di un foglio o una penna sembrano molto distanti dal mondo delle App, ma in realtà sono solo la base di un disegno più articolato. Iniziate a scarabocchiare la schermata della vostra applicazione su un foglio di carta, disegnate i pulsanti, i menù, le funzioni che volete che appaiano graficamente al suo interno.

3) Competitors

Se il nostro intento non è quello di svagarci, ma di creare un’applicazione che abbia un futuro, è necessario controllare che la nostra idea non sia già stata realizzata da qualcun altro. Se lo è, come sottolineato nel primo punto, sarà necessario analizzare i suoi punti deboli e cercare di potenziarli con un design e un obiettivo almeno apparentemente diversi.

4) Creare un prototipo

Dopo aver disegnato, è giunto il momento di creare un vero e proprio prototipo. Ci sono diversi strumenti che vi permetteranno di creare prototipi online, in modo facile e divertente. I più famosi e facili da utilizzare sono sicuramente Balsamiq o Moqups.

5) Programmare

Una volta realizzato il prototipo della vostra applicazione, dove avrete deciso la posizione delle icone, dei pulsanti, dei menù etc. potrete finalmente rivolgervi ad un programmatore che si limiterà semplicemente a realizzare quello che voi avete creato, e in pochi giorni il vostro prodotto sarà in Store.

Se invece decidete di seguire il secondo metodo, ovvero di realizzare un’applicazione che sia meno personalizzata, ma che possa essere creata in poche decine di minuti e in completa autonomia, vi basterà utilizzare i seguenti tool online, che gratuitamente vi permetteranno di scegliere fra migliaia di template già esistenti a seconda delle vostre esigenze, modificando layout, colori e molto altro: iBuildApp, Appsbuilder (in italiano), o la più professionale ShoutEm, a pagamento, che vi permetterà di integrare i più noti CMS al suo interno e di collegarla ai social. L’applicazione più adatta a svolgere una funzione di e-commerce.

E voi cosa aspettate? Iniziate da ora a creare la vostra applicazione!

info@chiaralandi.it

Digital Specialist, Social Media Manager e PhD in comunicazione, si occupa di consulenza e formazione nell’ambito di tematiche dedicate al web marketing. È appassionata di arte contemporanea, moda e nuove tecnologie.

No Comments

Post a Comment